INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Martedì
16 Lug 2019

Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Luna: Fra 1 gg
Luna Piena

Uomo carnale, nulla vale
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Andrano » Le Chiese e il Mare
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Le Chiese e il Mare

Le Chiese

andrano, la chiesaLa Chiesa dei Domenicani, ricordata anche con il nome di "Santa Maria delle Grazie" è un austero edificio del centro storico, lungo la via principale del paese.

L'edificio, costruito nel 1500, conserva, all'interno, un bellissimo affresco della Madonna delle Grazie (cui deve, appunto, il nome) venerata in paese in quanto, secondo una leggenda locale, lo salvò da una feroce incursione dei turchi, evento purtroppo frequente nell'alto medioevo salentino.

La chiesa di Sant'Andrea, edificata proprio di fronte al Castello (oggi sede municipale) fu eretta verso il 1740 per volere dell'ultimo feudatario di Andrano, il Duca di Montesardo Fulvio Caracciolo.

La volontà del nobile è leggibile, ancora oggi, sulla facciata dell'edificio, arricchito dal suo emblema nobiliare e da un bel portale in stile barocco.

Da non sottovalutare la cripta chiamata la Grotta dell'Attarico dove un tempo vivevano i basiliani, nel suo interno sono ancora visibili alcune tracce di affreschi.

La marina

In agro di Andrano è anche possibile ammirare le belle scogliere dell'Adriatico, dominate dalla torre costiera nota nei secoli passati con il nome di Torre Ripa.

Purtroppo, al contrario del castello, di essa non resta, oggi, che un rudere. Fu costruita sul finire del '400, quando il terrore dei turchi era più forte che mai.

La Grotta Verde nella marina di Andrano è un vero gioiello incastonato nelle scogliere così chiamata per il suo caratteristico colore verde smeraldo.

Documento creato il 11/06/2004 (14:34)
Ultima modifica del 11/06/2004 (14:34)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124