INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Mercoledì
23 Ott 2019

San Giovanni da Capestrano Sacerdote

Luna: 3 gg dopo
Ultimo Quarto

Studia, non per sapere di più, ma per sapere meglio degli altri.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Racale » Notizie generali
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Altri documenti

Notizie generali

Notizie generali

Racale il campanile (1999)Secondo alcuni studiosi locali Racale fu fondata, intorno al secolo XI, da un gruppo di coloni che fuggirono dalla loro città, Eraclea sul mar Nero, e si stabilirono in questi luoghi; secondo altri, la fondazione di Racale si deve a un certo Eraclio che ebbe in conferimento questo territorio dall'imperatore romano Augusto dopo la conquista romana del Salento, tesi sostenuta dall'emblema cittadino simile a quello romano.

Dopo le continue invasioni, sotto il dominio dei Normanni, il paese diede inizio a una continua evoluzione trasformandosi da antico casale in una cittadina a pianta quadrangolare, cinta da alte mura a cui si poteva accedere da due sole porte.

Molti furono i feudatari che si susseguirono nei secoli, dai Bonsecolo nel XII secolo, ai Tolomei, ai Guevara, ai De Franchis ed infine il feudo passò ai Basurto.

Nel 1743 Racale, come altre zone del Salento, fu colpita da un tremendo terremoto, molti furono i monumenti distrutti tra cui l'antica chiesa parrocchiale che fu poi ricostruita nel 1756.

Monumenti importanti sono:

Racale la torre dell orologio (1999)La Chiesa parrocchiale in stile barocco, dedicata a Santa Maria del Paradiso, ricostruita dopo il terremoto del 1743 che devastò intere zone del Salento, dell'antica chiesa oggi resta solo la torre campanaria che risale al XVI secolo.

La chiesa dell'Addolorata.

La chiesa della Madonna del Fiume costruita nei primi anni del XVII secolo fuori dall'abitato.

L'Orologio pubblico.

Il Palazzo ducale fatto costruire dai Bonsecolo nel XII secolo più volte rimaneggiato nei secoli col susseguirsi dei feudatari.

Nella Marina di Torre Suda si trova una Torre costiera in stile spagnolo costruita nel 1128 e restaurata nel 1761.

Un Dolmen risalente all'età del bronzo attesta la presenza umana nella zona fin da quel periodo: il Dolmen di Torre Ospina, situato sulla via che porta alla masseria omonima. D'aspetto imponente, appare ben conservato.

Documento creato il 07/05/2004 (14:17)
Ultima modifica del 11/03/2011 (17:33)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124