INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Lunedì
14 Ott 2019

San Callisto I Papa

Luna: 1 gg dopo
Luna Piena

Chi pochi soldi ti ha rubato ieri, domani ti vuoterà casse e forzieri.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Maglie » Notizie storiche
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Altri documenti

Le Fotorassegne!

Notizie storiche

Maglie e le sue origini

Maglie: torre dell orologio (1999)Maglie è uno dei paesi più importanti della provincia di Lecce, per la bellezza del luogo, una pianura a qualche chilometro da Otranto e dalla costa Adriatica, per i suoi monumenti, rappresentanti di quell'arte Salentina nota con il nome di Barocco Leccese ed, infine, per le sue numerose attività commerciali.

Purtroppo,  nonostante l'importanza della Maglie odierna, non è facile, a causa delle pochissime informazioni giunte sino a noi, risalire alle sue origini. Addirittura le tesi che sono state avanzate sono molte, ma nessuna di esse è stata confermata storicamente. Una di esse, però, può ritenersi la più valida: quella che vede la nascita di Maglie attorno al IX-X secolo con la unificazione di tre casali vicini (San Basilio, Sant'Eligio e San Vito).

I feudatari

Maglie: chiesa di San Nicola (1999)Nel frattempo, i Greci, divenuti padroni dei territori tra qui ed Otranto, rinforzarono le difese della nuova cittadina mediante diverse torri: questo diede anche, maggiore sicurezza alla popolazione al punto che, quando i Normanni conquistarono il Salento, intorno al 1100, Maglie divenne parte importante della contea di Lecce; nel 1190, il principe Tancredi d'Altavilla la assegnò, a titolo di feudo, a Evangelista Lubello.

Chiaramente, nel corso dei secoli, il feudo passò per diverse mani, sino a giungere ai primi anni del 1700, quando fu acquistato da Ascanio Filomarino per la somma di 35000 ducati dal precedente feudatario, il marchese di Arnesano Niccolò Prato. I Filomarino tennero Maglie per poco più di un decennio e, attorno al 1730 fu venduto alla famiglia Capece.

Oggi

La cittadina, che conta oggi circa 16.000 abitanti, si presenta come una moderna città, con fiorenti attività artigianali e commerciali. E' dotata di un grande e ben conservato centro storico, un vero e proprio labirinto di stradine sulle quali si affacciano palazzi, portici e balconi costruiti nella tipica pietra leccese, di cui il sottosuolo di questi luoghi è ricco. L'uso di questo antico materiale da costruzione, conferisce alla città un colore particolare ed un aspetto sobrio e austero.

Documento creato il 31/03/2004 (13:39)
Ultima modifica del 31/03/2004 (13:39)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124