INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Giovedì
19 Lug 2018

Sant' Arsenio il Grande Eremita

Luna: Fra 1 gg
Primo Quarto

Cambiano i suonatori ma la musica è sempre quella.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Castro » Monumenti da visitare
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Monumenti da visitare

Monumenti importanti sono:

Castro le muraLe testimonianze storiche più importanti sono il Castello costruito nel 1572 sulle rovine dell'antica rocca romana, ampliato e rimaneggiato successivamente dai Bizantini e dai Normanni.

È composto da un torrione risalente al quattrocento, da un baluardo costruito dopo il saccheggio del 1537 a doppia cordonatura, e da un torrione a forma di prisma detto torrione del cavaliere. Nel 1480 fu distrutto dai turchi e nel XVI secolo fu ricostruito.

La Cattedrale in stile romanico a pianta latina risale al 1171, costruita di certo sulle rovine di un antico tempio greco; Si sviluppa in un'unica navata con absidi centrali, e al suo interno sono custodite moltissime tele, opere di artisti salentini.

Ma tutta Castro é ornata di borghi medioevali, di Santuari, di cattedrali e di castelli degni di essere visitati.

Le grotte

Castro la scogliera

L'attrazione principale di Castro Marina sono le rinomate grotte, tra le quali c'é la Zinzulusa.

Questa é la più interessante caverna marina Pugliese, poiché rappresenta la testimonianza più importante e famosa dell'età preistorica.

La grotta presenta sedimentazioni a strati di diversi periodi archelogici. Dallo studio che gli esperti hanno fatto dei reperti, sono stati concordi nel ritenere che gli insediamenti della nostra grotta sono i più antichi insediamenti umani di cui si abbia notizia in Europa.

L'ingresso della grotta si trova a pochi metri sul livello marino, dopo un corridoio si giunge ad una conca ellittica con il fondo invaso dall'acqua; poi si percorre il cosiddetto Corridoio delle Meraviglie, così chiamato perché ricco di formazioni stalattitiche di varie forme e dimensioni.

La grotta termina dopo un percorso di circa 150 passi in un anfratto chiamato, per le sue dimensioni Duomo.

Documento creato il 29/03/2004 (17:42)
Ultima modifica del 18/03/2011 (18:34)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124