INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Mercoledì
26 Set 2018

Santi Cosma e Damiano Martiri

Luna: 2 gg dopo
Luna Piena

Quando è alta la passione è bassa la ragione
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Corigliano d`Otranto » Notizie storiche
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Notizie storiche

Le origini

Corigliano d Otranto: la torre dell orologio (99)Corigliano d'Otranto fa parte dei nove paesi della Grecìa Salentina.

Infatti, il termine Corigliano deriva dal greco bizantino "corio" che significa "paese di campagna"; ancora oggi, a Sternatìa, un altro dei paesi della Grecìa Salentina, per dire "terra mia" si dice "cora ma".

Un tempo la Grecìa Salentina era molto più vasta di quanto non lo sia oggi e comprendeva ben 23 comuni, sparsi dalla costa adriatica a quella ionica.

A causa del gran numero di genti che si sono succedute in questi luoghi, Corigliano è stato più volte abbandonato e ricostruito.

Secondo storie giunte sino a noi, questo centro ebbe anche origini romane, tante che qui c'era un grande tempio dedicato alla Dea Vesta; la presenza, però di specchie, fa pensare ad insediamenti ben precedenti a quelli romani.

Il medioevo

Corigliano d Otranto, la chiesa dedicata a san NicolaAbbiamo anche notizie di Corigliano d'Otranto nel Medioevo, quando le terre che comprendevano questi luoghi furono assegnate dal conte di Lecce Tancredi ad un feudatario normanno.

A Corigliano d'Otranto aveva sede il Cenobio basiliano di San Giorgio: qui si studiavano i classici greci e latini e, per la sua importanza, gareggiava con San Nicola di Casole, l'altro grande centro della cultura basiliana nel Salento, situato nei pressi di Otranto ed ormai, anch'esso, distrutto.

E' interessante ricordare che i monaci dell'ordine di San Basilio, venuti nel Salento dal 900 d.C. rappresentarono, per moltissimi anni, e sino alla loro scomparsa, avvenuta attorno al 1400, i punti di riferimento ecclesiastico per la nostra intera regione.

Documento creato il 30/04/2004 (11:46)
Ultima modifica del 11/03/2011 (16:32)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124