INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 
Il salento che lavora

Lunedì
22 Gen 2018

San Vincenzo di Saragozza Diacono e martire

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

L'avaro più possiede e più è mendico
Meteo nel Salento: temp. 8 °C, Umid. rel. 93%, Levante (3.09 m/s, Brezza leggera), press. 1012 hPa
 
 Home » I Comuni » Ugento » Notizie storiche
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Notizie storiche

Ugento: notizie storiche

ugento: panorama (1999)

La cittadina di Ugento ha origini antichissime ed incerte, come, pure, incerta è l'etimologia del suo nome.

Secondo alcuni deriverebbe da "Auxentum" vocabolo latineggiante che nasconderebbe il nome dei primi abitanti di queste terre che precedettero, addirittura, gli stessi Messapi: gli Ausoni. Di questa antichissima popolazione se ne sa poco e una delle poche cose certe è che ad essi subentrarono, prima dei Romani, i Messapi. Infatti, i ritrovamenti di numerose tombe e iscrizioni messapiche hanno fatto attribuire, per secoli, a questo popolo illirico la paternità del paese salentino.

Il paese si affaccia sul Mar Ionio e la sua marina è una delle più frequentate della litoranea Gallipoli-Leuca.

Fa parte di Ugento la frazione di Gemini, anch'essa dal nome latineggiante, ma di origini di gran lunga precedenti alla dominazione romana del Salento. Nel piccolo centro, nella piazza principale, è ancora oggi possibile vedere un poderoso Menhir, testimone silenzioso del trascorrere dei millenni.

A Torre San Giovanni, che è la marina di Ugento, si può vedere il faro, eretto nel 1565, ai piedi del quale si trovano i resti del porto di origini romane risalenti al II secolo a.C.

Monumenti

ugento madonna della luce (1999)Monumenti storici sono:

la Cattedrale dell'Assunta con facciata neoclassica e il palazzo Vescovile, entrambi del XVIII secolo;

il Castello del XIII secolo a pianta trapezoidale con grossi torrioni angolari;

il palazzo Colosso, che conserva monete, ceramiche, bronzi ed armi el'interessantissimo Museo Comunale di archeologia, con reperti risalenti al neolitico ritrovati nelle zone circostanti.

Fuori dal paese è situata la piccola chiesa della Madonna del Casale, risalente al XIII secolo, con affreschi del '200.

Notevole è la cripta del Crocefisso, sul bivio Casarano - Melissano, all'ingresso del paese. La cripta ha pianta trapezoidale, sostenuta da due colonne e scavata nella roccia tufacea; nel suo interno si possono ammirare affreschi del XIII e XIV secolo e bellissime decorazioni sulla volta.

Documento creato il 21/06/2004 (13:44)
Ultima modifica del 07/03/2011 (14:38)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124