INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Domenica
25 Giu 2017

San Guglielmo di Montevergine (da Vercelli) Abate

Luna: 2 gg dopo
Luna Nuova

Chi non fugge dall'abisso, l'abisso lo inghiotte.
Meteo nel Salento: temp. 35 °C, Umid. rel. 32%, Libeccio (4.63 m/s, Brezza tesa), press. 1012 hPa
 
 Home » Laboratorio Aperto
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Laboratorio Aperto

15 dicembre 2011 - 10 gennaio 2012

La Vergine in trono col Bambino di Siponto Bitonto

Giovedì 15 dicembre alle ore 18.00 si inaugura a Bitonto presso la Galleria Nazionale della Puglia Palazzo Sylos Calò, via G. Rogadeo, 14 "Laboratorio Aperto: La Vergine in trono col Bambino di Siponto” a cura di Nuccia Barbone Pugliese

In mostra fino al 10 gennaio 2012, in fase di restauro, la nota scultura, conosciuta come "la Sipontina", considerata la più antica attestazione tra le statue lignee della Vergine in Puglia. Collocata in origine nella cripta della chiesa di Santa Maria di Siponto, la statua è dagli anni Settanta del secolo scorso custodita ed esposta nella cattedrale di Manfredonia.

Simulacro di secolare ininterrotta venerazione, connessa anche alla funzione di reliquiario assolta sin dall'inizio dal manufatto - si veda, ad esempio, la coeva Madonna di Acuto del Museo Nazionale del Palazzo di Venezia a Roma -, la preziosa scultura, ormai priva della base originaria, è costruita con una impostazione frontale e rigida: la Madonna è seduta su una cattedra, una sedia con schienale alto, sormontato da un ampio disco ligneo che funge da nimbo, dipinto sul retro con la raffigurazione dell'Agnus Dei. Tiene il Bambino benedicente quasi al centro delle ginocchia, ma appena fuori asse e spostato verso sinistra. Anche se la posa è piuttosto statica se osservata frontalmente, vista di profilo vi è vitalità nella spinta in avanti della testa della Madre col Bambino, assecondata dal lieve scatto della gamba sinistra, segnalato dal ginocchio proteso e dalle sottostanti e ripetute pieghe a V.

Nell'impianto compositivo del gruppo divino, accanto a reminiscenze di soluzioni tematiche orientali - è stato sottolineato il richiamo alla Nikopoia bizantina -, si ravvisano nei volumi sodi e compatti influssi protogotici e reminiscenze delle celebri Madonne lignee diffuse nella Francia settentrionale, le cosiddette Sedes Sapientiae, tanto popolari in chiese e santuari dislocati lungo le strade di pellegrinaggio, che hanno indotto a datare l'intaglio tra la fine del XII e gli inizi del XIII secolo, in sintonia con la rinascita della vita urbana a Siponto e con la ricchezza della chiesa locale, dotata in quello stesso torno d'anni di speciali privilegi (Calò Mariani, 2003).

La scultura è sottoposta dalla scorsa primavera ad un accurato restauro a opera di Antonella Martinelli e Fulvia Passiatore della ditta Alfa- Restauri opere d'arte di Bari, sotto l'Alta Sorveglianza della Soprintendenza BSAE della Puglia, effettuata da Nuccia Barbone Pugliese, in stretta condivisione delle scelte operative con S. E. Michele Castoro, arcivescovo dell'Arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, committente dei lavori, e con Fabrizio Vona, già Soprintendente BSAE della Puglia.

L'intervento conservativo, supportato da indagini diagnostiche (Centro Interdipartimentale Laboratorio di ricerca per la Diagnostica dei Beni Culturali dell'Università di Bari), ha costituito un imprescindibile momento di indagine, indispensabile alla comprensione dell'opera.

I dati conoscitivi sinora emersi gettano nuova luce in merito ai materiali costitutivi e alle tecniche di esecuzione del manufatto, suggerendo, seppur parzialmente, l'originario aspetto dell'immagine sacra.Le restauratrici saranno in Galleria Nazionale per illustrare il restauro in corso anche il 20 dicembre dalle 9.00 alle 13.00.Orario: tutti i giorni 9.00-19,30; chiusura: mercoledì. Ingresso Libero Info 08009970820

Documento creato il 15/12/2011 (10:01)
Ultima modifica del 16/01/2012 (22:01)

Fortune Cookie...

Liquidazione e svendite impinguano le rendite, del furbo che le impone a ogni credulone
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124