INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Sabato
19 Ago 2017

Santa Sara Moglie di Abramo

Luna: Fra 3 gg
Luna Nuova

Al prudente non bisogna consiglio
Meteo nel Salento: temp. 27 °C, Umid. rel. 62%, assenza di vento, press. 1013 hPa
 
 Home » Beata Vergine del Carmine
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2007

mostra altre voci

Beata Vergine del Carmine

16 e 17 Luglio 2007 - Tuglie (Le)

"O sciaroccu o punente o tramontana, tuttu lu mundu ulìa te circondare
'ppe 'cchiare Maria Carmelitana, ca juta e sarva ogni anima cristiana,
ci lu giurnu sou nui 'nde ricurdamu, ci sette patarnosci 'nde ticimu,
ci lu mercutia nui 'nde onoramu, pene te purgatoriu nu patimu.
E ci puru allu purgatoriu sciamu, vene Maria e 'nde pijia 'ppe 'mmanu".

In questi giorni a Tuglie si sente recitarla spesso, soprattutto fra le donne anziane - portatrici di tradizioni e antichi formulari religiosi - che riunendosi con le vicine per il Rosario, recitano per la grande occasione questa antica preghiera.

Sono i giorni dedicati alla Beata Vergine del Carmine e a Tuglie è grande la devozione che la popolazione le riserva tributandole solenni ed, allo stesso tempo, sobri festeggiamenti sia religiosi che civili.

Alla festa, che è un momento centrale per la comunità tugliese, sono legati particolarmente gli emigranti, i quali tornati nel proprio paese dopo un anno di intenso lavoro, si ritrovano con una delle tradizioni più antiche e care ai tugliesi.

Il culto verso la Madonna del Carmine a Tuglie è molto antico e nonostante il passare degli anni si intensifica sempre di più.
In passato, alla Vergine - come per l'Annunziata ed altri Santi - si faceva ricorso per avere una grazia o un miracolo e se la si otteneva si indossavano, o si facevano indossare ai bambini, i panni con cui la Madonna era rappresentata nell'iconografia popolare. Ora questa tradizione continua. Infatti, la processione della Madonna del Carmine è molto sentita e particolarmente suggestiva perché, oltre alla marea di gente che vi prende parte, la particolarità che essa offre sono le decine e decine di bambini vestiti di angioletti con corone floreali illuminati da piccole lampadine.

Il surreale scenario paradisiaco che è affrescato all'interno della Chiesa si anima, attraverso la rappresentazione offerta dai bambini-angioletti, ed accompagna la Vergine per le strade di Tuglie arricchite, per l'occasione, di luci, spari, festoni di luminarie, ghirlande di fiori e di carte colorate, lancio di petali di fiori e di striscioline di carta colorata con espressioni di acclamazione a Maria.

I preparativi per la processione cominciano già alcuni giorni prima della festa e tengono occupato un gruppo di volontarie che, solo per devozione, preparano le ali con cartone e carta velina colorata: si tratta di un'attività elaborata, che richiede tanta pazienza e una certa perizia.

La sacra immagine "gode" di un "tesoro" in oggetti d'oro, tutti saldamente fissati su un'ampia fascia serica che viene posta sulla statua, insieme alle corone d'oro, e agli abitini con ricami in oro, nella sola giornata del 16 luglio. Tutti gli oggetti d'oro sono ex-voto che la sacra immagine riceve in dono in forma molto riservata ogni anno.

Anche per quest'anno il Comitato Festa in collaborazione con Don Emanuele Pasanisi ha stilato un programma religioso e civile molto interessante.

Lunedì 16 Luglio Festa Liturgica della B.V. del Carmine:

  • Lo sparo all'alba delle salve annuncia l'arrivo del grande giorno di festa. Celebrazione, nella Chiesa delle Anime, della S. Messa alle ore 6.00 ed alle 9.30.
  • Nella mattinata apertura del Mercatino organizzato dalle Carmelitane.
  • Per tutta la giornata presterà servizio il concerto bandistico Città di Taviano.
  • Ore 18.30 Recita dell'Angelus, S. Rosario e Preghiera alla Madonna del Carmine. Solenne Celebrazione Eucaristica con omelia di S.E. Mons. Domenico Caliandro Vescovo di Nardò-Gallipoli.
  • A seguire la tradizionale processione per le vie della città, la quale richiama fedele da tutta la provincia proprio per la sua suggestività. Si prosegue fino a sera tardi con il concerto bandistico.

Martedì 17 luglio Giornata del Ringraziamento.

  • Ore 9.00 Celebrazione eucaristica con omelia. In mattinata presterà servizio il concerto bandistico Città di Taviano.
  • Ore 19.00 Recita dell'Angelus, S. Rosario e Preghiera alla Madonna del Carmine. Solenne Celebrazione Eucaristica con omelia di Don Emanuele Pasanisi.
  • Grande serata musicale in Largo Fiera con l'esibizione del "Gruppo Folck 2000" ed a seguire con la musica tradizionale salentina de "I Scianari".

Per tutti i due giorni nelle strade della festa - addobbate dalle grandiose luminarie della Ditta Lucio Mariano - non mancheranno le bancarelle di ogni merce, soprattutto quelle dolciarie e di prodotti gastronomici tradizionale.
Lo sparo delle salve è curato dalla Ditta Cav. Domenico Maggio- Sannicola.

Gianpiero Pisanello 348/5465650 - www.comune.tuglie.le.it

Documento creato il 19/06/2007 (20:35)
Ultima modifica del 16/08/2007 (19:16)

Fortune Cookie...

I creditori hanno miglior memoria dei debitori.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124