INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Martedì
19 Nov 2019

Santa Matilde di Hackeborn (o di Helfta) Monaca

Luna: Ultimo Quarto

Il dotto molto pensa e poco parla, non pensa l'ignorante e sempre ciarla.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Melendugno » Le Grotte di Roca
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia
Le due grotte, la Poesia Grande e la Poesia Piccola sono i monumenti naturali più famosi di Roca Vecchia.

Le Grotte di Roca

La grotta della Poesia Grande

roca vecchia, la grotta della poesia

Le due grotte, la Poesia Grande e la Poesia Piccola sono i monumenti naturali più famosi di Roca.

Sono i risultati di un diffuso fenomeno carsico che ha ampiamente segnato il territorio Salentino. Mentre la grotta della Poesia Grande é una grande vasca naturale con acqua dai riflessi cristallini dove, narra la leggenda, era solita prendere il bagno una stupenda principessa, la grotta della Poesia Piccola é un buco profondo una decina di metri e, attualmente, non visitabile.

Recenti ricerche hanno permesso il rinvenimento di numerose iscrizioni, probabilmente in lingua messapica; narrano diverse leggende che gli antichi abitatori di questi luoghi, prima di intraprendere una qualsiasi iniziativa, scrivessero sulle pareti rocciose di questa grotta, le loro preghiere ed i loro desideri...

Le grotte

roca vecchia grotta scavata nell arenaria

Chiamare grotte gli anfratti che possono trovarsi sulla costa di Roca é forse inadeguato... Le piccole casupole, interamente scavate nella roccia della scogliera, altro non sono che le primitive abitazioni di nostri antichi progenitori.

Le piccole abitazioni avevano anche la possibilità di conservare l'acqua, prelevata da pozzi che permettevano di attingerla dai fiumi che scorrevano sotto la scogliera.

Oggi dei numerosi pozzi restano solo le bocche superficiali, visto che l'erosione del mare ed i numerosi effetti di carsismo hanno considerevolmente ridotto la scogliera costiera. Non é difficile pensare che l'estensione dell'antica cittadina fosse ben maggiore di quella che é possibile ammirare oggi...

L'insenatura

roca vecchia, la baia

L'insenatura di Roca Vecchia é ciò che resta della foce di un antichissimo fiume sotterraneo.

Questo, scorrendo sotto la scogliera, ha eroso le pareti sino al punto da far crollare la volta della caverna.

Oggi é possibile ammirare questa bella insenatura che si spinge fino alla strada provinciale che attraversa Roca.

Documento creato il 03/01/2005 (09:53)
Ultima modifica del 07/03/2011 (17:53)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124