INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 
Il salento che lavora

Sabato
25 Nov 2017

Santa Caterina d'Alessandria Martire

Luna: Fra 1 gg
Primo Quarto

Ogni mulino vuole la sua acqua
Meteo nel Salento: temp. 11 °C, Umid. rel. 94%, assenza di vento, press. 1021 hPa
 
 Home » I Comuni » Gallipoli » Notizie storiche
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Notizie storiche

Gallipoli

A poco più di 40 Km dal Capoluogo, sorge, sulla costa salentina bassa e sabbiosa, la splendida Gallipoli. Per la sua storia, per i suoi monumenti e per il suo mare merita sicuramente una visita, che non può esaurirsi in una semplice giornata.

gallipoli panorama notturno

Adagiata in parte su di un'isoletta, che ne costituisce il nucleo più antico, ed in parte su una penisola, che si protende sullo Jonio, distendendosi lungo la strada che la collega ad Alezio, sino al porto, Gallipoli è un felice connubio di vecchio e nuovo, di tradizione e modernità, sintetizzato in quell'enorme, moderno palazzone di vetro che domina il porto ed il centro antico e che è diventato, negli ultimi decenni, il simbolo di questa splendida cittadina.

La storia

gallipoli, fontana antica notturno

Gallipoli ha origini antichissime: per la bellezza del luogo e la facilità di approdo, fu, secondo quanto riportato da Plinio, una cittadina Messapica che, insieme alla vicina Alezio, divenne punto i riferimento nella colonizzazione del Salento da parte di questo antichissimo popolo.

Successivamente, fu colonizzata dai Magni Greci che le imposero il nome attuale: Kale Polis, ovvero Città Bella. E, in effetti, non potevano trovare nome migliore...

La greca Gallipoli mantenne la sua autonomia nell'ambito della Magna Grecia sino alla conquista romana del Salento, avvenuta attorno al 250 a.C.

I romani, allo scopo di sviluppare quest'area che consentiva loro un rapido passaggio verso i Balcani, la collegarono alla Via Traiana e ne svilupparono le attività portuali, trasformandola in centro militare prima ed in municipio successivamente.

gallipoli, notturno

La città conobbe un periodo floridissimo, che durò sino alla caduta dell'Impero Romano quando fu più volte attaccata e saccheggiata dai Vandali e dai Visigoti di Totila. Purtroppo il periodo dei barbari in Italia segnò uno dei momenti più terribili per la città salentina. Passati i barbari, la città fu conquistata dai Bizantini, che, attorno al 500 d.C., governavano tutto il Meridione. Il governo bizantino su Gallipoli durò per ben mezzo millennio.

I Romani d'Oriente fecero di Gallipoli il loro centro navale e militare sullo Jonio, potenziandone gli apparati difensivi e dotandola di ottime guarnigioni di difesa: è di questo periodo, infatti, la prima edificazione del castello, visibile ancora oggi a difesa del centro antico. I Bizantini diedero alla cittadina la loro lingua, le loro tradizioni e la loro religione; per centinaia d'anni, a Gallipoli, come, del resto, in tutto il Salento, la religione ufficiale fu quella Greco-Ortodossa. Tuttavia, sul finire del primo millennio, fu ripetutamente attaccata dai saraceni che, poco dopo l'anno 900, la conquistarono e la tennero sotto il loro dominio per circa trent'anni.

Documento creato il 17/08/2004 (12:33)
Ultima modifica del 18/03/2011 (18:20)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124