INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 
Il salento che lavora

Venerdì
22 Set 2017

San Maurizio

Luna: 2 gg dopo
Luna Nuova

Ape morta non dá miele.
Meteo nel Salento: temp. 23 °C, Umid. rel. 38%, Tramontana (3.60 m/s, Brezza tesa), press. 1020 hPa
 
 Home » I Comuni » Lecce » Il castello
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Il castello

Un grande maniero

lecce le mura della città

Il castello di Lecce, fu fatto costruire tra il 1542 e il 1546 da Carlo V su progetto di Gian Giacomo dell'Acaja; oggi si può considerare il più grande maniero esistente nella nostra regione.

lecce,stemma nel castelloCostruito sui resti di una antica fortezza normanna, della quale resta ancora vivibile il grande torrione centrale, ha forma quadrangolare, con il lato est più lungo di quello ad ovest e il lato sud leggermente obliquo rispetto al lato nord.

Intorno alla nuova costruzione, per motivi di sicurezza fu costruita una muraglia scarpata con agli angoli quattro torrioni, in passato circondata da un ampio fossato.

L'accesso al castello era garantito solo da due porte, dotate di ponte levatoio.

lecce, torre normannoLungo l'attuale via XXV Luglio si apre l'ingresso principale, un tempo tenuto sotto stretto controllo dal corpo di guardia che controllava sia la residenza che gli alloggi destinati alle guarnigioni.

All'interno si trova il cortile di forma quadrata con al centro una grande aiuola di forma circolare su cui si affaccia la cappella intitolata alla madonna Immacolata, il suo ingresso è arricchito da un bellissimo portale sormontato da una grande finestra decorata con uno stemma; l'interno, purtroppo, non conserva nulla di interessante.

Frontalmente all'ingresso troviamo una grande scala che conduce al piano superiore dove troviamo il grande salone dedicato alla regina Maria d'Enghien adibito, dopo i recenti restauri, a sala conferenze.

lecce affresco Le finestre della sala danno affaccio al cortile interno e da esse si scorge l'antico torrione normanno.

I recenti restauri hanno reso fruibile l'antica cappella di San Francesco da Paola, caratterizzata da due archi a sesto acuto che s'incrociano sulla volta, sostenuti da basse colonne con capitelli in stile gotico. In fondo alla sala si può notare un altare affrescato.

Documento creato il 09/11/2004 (20:57)
Ultima modifica del 09/11/2004 (20:57)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124