INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Venerdì
28 Lug 2017

Santi Nazario e Celso Martiri

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Una piccola fatica ne risparmia spesso una grande.
Meteo nel Salento: temp. 30 °C, Umid. rel. 27%, Levante (3.09 m/s, Brezza leggera), press. 1013 hPa
 
 Home » Torre Sinfonò e i Diavoli
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Torre Sinfonò e i Diavoli

I Diavoli e Torre Sinfonò

località diavoli, marina di alliste

Il Mare dei Diavoli ha sempre terrorizzato coloro che non sanno nuotare e, certamente, questo non è un posto adatto a loro.

Per questo tratto di costa, la scogliera bassa lascia il posto ad un'alta insenatura fatta di rocce di 6 metri a picco sul mare.

Ed il mare non è da meno: profondo almeno una decina di metri, permette tuffi incredibili! Un vero spasso lanciarsi nel vuoto e fingere di essere ad Acapulco: al termine del salto un'infinità di fresche bollicine sono pronte ad accoglierci e non c'è pericolo di toccare il fondo!

mare dei diavoli

Pirro ed i suoi elefanti

C'è una leggenda circa le origini del nome. A quanto sembra, qui naufragò una delle navi di Pirro il re dell'Epiro, quando accorse con i suoi fanti, cavalli ed elefanti in aiuto di Taranto e dei Messapi nella guerra dei Romani contro i Cartaginesi; Pirro sconfisse Roma nel 280 a.C. a Eraclea, una città satellite di Taranto, con gravissime perdite (da cui il termine vittoria di Pirro).

I popoli del luogo, non avendo mai visto gli elefanti, li definirono "diavoli" vedendoli comparire qui dopo il naufragio della nave che li trasportava.

mare dei diavoli

Qui vicino ci sono i resti dell'unica torre costiera di avvistamento del comune di Alliste: Torre Sinfonò. Dal nome marcatamente greco, di essa, posta su un'altura poco distante dalla costa, resta solo il piano terreno, esattamente sino al cordolo marcapiano. Evidentemente il piano superiore è crollato e gli abitanti hanno cercato di conservare per scopi abitativi ciò che poteva essere recuperato.

Documento creato il 08/10/2005 (16:26)
Ultima modifica del 11/03/2011 (17:13)

Fortune Cookie...

Non chiedere al cieco qual è la miglior via
Il salento che lavora
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124