INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Martedì
28 Feb 2017

Martedì Grasso

Luna: 3 gg dopo
Luna Nuova

Una pianta che ha molti frutti non li matura tutti.
Meteo nel Salento: temp. 19 °C, Umid. rel. 60%, Ponente (2.57 m/s, Brezza leggera), press. 1016 hPa
 
 Home » Castro Marina
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Castro Marina

Il porto di Castro

castro marina

Percorriamo la litoranea che corre alta sulla costa della Serra del Mito e saltando posti bellissimi che meriterebbero ugualmente una visita: superiamo il porto di Tricase, Marina Porto e il Seno di Acquaviva, un canyon con un piccolo lido sabbioso per giungere a Castro Marina.

L'antica Castrum

castro marina

La città ha origini antichissime. Era la Castrum Minervae dei romani, segnata sulla Tabula Peutingeriana come sito di grande importanza, grazie alle fortificazioni che la proteggevano. Prima di essere romana era sicuramente messapica, con l'acropoli in alto, dove oggi sorge il castello.

Probabilmente Virgilio immaginò che Enea fosse approdato qui, nell'accogliente porto naturale. Nel medio evo fu importante sede vescovile e importante città fortificata. Dal suo porto partirono le navi e le milizie alla volta di Otranto, per liberarla dai turchi, nel 1482.

Castro è importante porto peschereccio; dall'alto del castello si domina tutta la costa a sud ed al nord, sino a Santa Cesarea. Il mare è molto profondo e da frequentare esclusivamente nei giorni di bonaccia.

Ristoranti ed alberghi, frequentati prevalentemente nei mesi estivi, sono a disposizione dei turisti.

Le Grotte di Castro

=

Pochi chilometri dopo la cittadina è d'obbligo una visita alle grotte Zinzulusa e Romanelli. Si tratta di grotte carsiche, dovute alla natura calcarea dei luoghi. La Zinzulusa è la più famosa: prosegue per duecento metri all'interno del costone roccioso per poi diventare sottomarina. Campagne di studio hanno dimostrato l'esistenza di una fauna marina incredibile che popola il buio di queste caverne. C'è un ampio parcheggio, attrezzato anche per i pullman, dove è anche possibile acquistare i soliti souvenir ed il biglietto per visitare le grotte. Diversi natanti propongono la navigazione per brevi tratti lungo la costa.

La tappa successiva sarà Santa Cesarea Terme.

Documento creato il 08/10/2005 (17:01)
Ultima modifica del 18/03/2011 (15:23)

 

Articoli collegati, per maggior approfondimento:

Altro su questo portale Internet:

  1. Antica mappa del Salento,
    (http://www.japigia.com/docs/index.shtml?A=peutinger1)
    Il Salento sulla Tabula Peutingeriana
  2. La strage di Otranto,
    (http://www.japigia.com/le/otranto/index.shtml?A=stragemartiri)
    La cronaca della Strage di Otranto del 1480
  3. La grotta Zinzulusa,
    (http://www.japigia.com/le/castro/index.shtml?A=castro_3)
    La grotta Zinzulusa a Castro

Fortune Cookie...

Non c`è peggior sordo di chi non vuol sentire
Il salento che lavora
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124