INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Domenica
25 Giu 2017

San Guglielmo di Montevergine (da Vercelli) Abate

Luna: 2 gg dopo
Luna Nuova

Chi non fugge dall'abisso, l'abisso lo inghiotte.
Meteo nel Salento: temp. 35 °C, Umid. rel. 32%, Libeccio (4.63 m/s, Brezza tesa), press. 1012 hPa
 
 Home » Gara di Primo soccorso
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2008

mostra altre voci

Gara di Primo soccorso

Lecce - 2 Giugno 2008

Croce Rossa Italiana Componente dei Volontari del Soccorso XVI GARA REGIONALE DI PRIMO SOCCORSO.

Con il patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Lecce

Il due Giugno a Lecce si è svolta la XVI Gara Regionale di Primo Soccorso a cui hanno partecipato i Volontari del Soccorso appartenenti ai Comitati Locali e Provinciali della Croce Rossa Italiana presenti nella Regione Puglia.  L'Assemblea Regionale VDS ha affidato la progettazione e la realizzazione dell'evento all'Ispettorato Provinciale V.d.S. di Lecce che, successivamente, ha delegato per l'intera realizzazione il Gruppo V.D.S. di Lecce coadiuvato dagli altri gruppi locali della Provincia con l'impegno di 200 Volontari  tra simulatori e truccatori, tutor, segreteria, allestimento scene, giudici, giudici master, reporter.

A metà mattinata, in Piazza Sant'Oronzo, tutti i volontari accompagnati dai colleghi "tutor" del Comitato Provinciale di Lecce, si sono schierati all'ombra della statua del Santo Patrono, circondati da una folta partecipazione di cittadini. Solenne il silenzio della piazza  durante l'ascolto dell'Inno di Mameli e dell'Inno della Croce Rossa, proprio il giorno del "Due Giugno", festa della Repubblica e di tutti i Volontari in piazza, allenatisi con impegno nel corso dell'anno per perfezionare le tecniche operative e le manovre del primo soccorso.

Dopo i saluti della Presidentessa del Comitato Regionale della Puglia, Angela Capriati e del Presidente del Comitato Provinciale Antonio Margiotta, l'ispettrice del gruppo VDS Loredana De Pascalis ha ringraziato i suoi ragazzi per il sostegno e la collaborazione offerta nell'organizzazione e nella gestione delle singole postazioni. Da citare l'efficiente sistema di trasmissione alla casa base del comitato provinciale, delle schede compilate dai giudici alla fine di ogni prova, grazie alla disponibilità del gruppo  Pionieri CRI impiegati come “staffette a cavallo” di biciclette. Successivamente è stato il momento dei saluti  dell'Ispettore Provinciale Alfredo Fiorentino e, in rappresentanza del Sindaco, dell'Assessore alle attività produttive e Marketing Territoriale del Comune di Lecce, il Volontario del Soccorso Attilio Monosi, così come è stato presentato dalla Presidentessa Capriati. E' toccato poi all'Ispettore Regionale Eugenio Martello chiudere la cerimonia, lanciando a tutti i volontari un grosso in bocca al lupo, ma soprattutto “buon divertimento!”.

L'agonismo non è parso essere lo spirito guida della manifestazione, che da sempre rappresenta un momento di confronto delle abilità e operatività dei Vds  pugliesi, oltre che un'occasione di esercitazione. Nella tarda mattinata i 114 Volontari del Soccorso, rappresentanti i Comitati vincitori delle gare provinciali, si sono impegnati nelle 10 simulazioni di Emergenza Sanitaria adottando i principi e i protocolli del Primo Soccorso.

Il percorso ha attraversato tutto il centro storico e la città vecchia, toccando i principali monumenti dell'arte barocca come la chiesa Santa Croce unita a Palazzo dei Celestini, sede della Provincia di Lecce e della Prefettura;  Palazzo Adorno con la sua facciata a bugnato liscio e la splendida corte tutta decorata; la Chiesa Greca nella terza postazione; nella stazione di sosta, il Duomo e l'omonima piazza dominata dal barocco; S. Irene nella postazione teorica 15; l'anfiteatro romano, di età Augustea che costeggia piazza S. Oronzo, vegliata dalla statua del Santo Patrono, posta su una delle due colonne terminali della via Appia di Brindisi; tra la nona postazione pratica e la sosta 10, i vds pugliesi hanno ammirato il teatro Politeama Greco ed il Castello di Carlo V. Così, tra una prova e l’altra, c’è stata la possibilità per tutte le squadre partecipanti, di fare una mini-visita guidate dai tutor leccesi lungo le postazioni di gara numerate in ordine progressivo dall’1 al 17.

 Il gruppo dei Volontari del Soccorso di Taranto

Proprio per valutare le competenze nel loro complesso, si sono affiancate alle prove pratiche tre prove teoriche sul Diritto Internazionale Umanitario, sulle Attività Socio Assistenziali e sulla Protezione Civile. La squadra di Palo del Colle, conquistato il secondo posto in gara, si è anche distinta nei quiz di Protezione Civile, così da essere insignita del premio speciale in memoria del Volontario Del Soccorso Mimmo Lombardi, delegato provinciale per la Protezione Civile.

Grande soddisfazione per il Comitato Provinciale CRI di Taranto e dei suoi gruppi locali di Martina Franca, Grottaglie e Taranto, che hanno conquistato rispettivamente la prima, la terza e la quarta posizione della graduatoria finale.

La Prima classificata Martina Franca, conquista il diritto a partecipare alle Gare Nazionali di Primo Soccorso mentre per gli altri gruppi si apre una nuova stagione di simulazioni, allenamenti e studio in vista della prossima XVII edizione delle gare.

In bocca al lupo a tutti!

I Vds di Taranto, Martina Franca e Grottaglie dietro alle loro mascotte e ai premi per il primo e terzo posto: le bellissime riproduzioni in carta pesta leccese del Volontario del Soccorso realizzate dall'artista VdS. Vittoria Bonci.

Breve nota sulla Componente CRI dei Volontari del Soccorso:

La Componente dei Volontari del Soccorso è quella più attiva tra la popolazione del nostro Paese nonché la più numerosa e non viene impiegata soltanto nell'emergenza sanitaria, nel pronto soccorso o nel trasporto infermi. I VdS sono coinvolti in tutte quelle attività socio-sanitarie, socio-assistenziali e di soccorso psicologico che nei casi di patologie terminali o invalidanti, apportano alla terapia un plus-valore determinante per il miglioramento dello stato psichico del malato e alleviano l'impegno dei suoi familiari. Come dagli Atti della Conferenza Internazionale della Croce Rossa (2000) : “il supporto psicologico deve far parte del bagaglio culturale di ciascun volontario”.

Inoltre il Volontario del Soccorso concorre alla diffusione del Diritto Internazionale Umanitario assieme alle altre Componenti CRI e si distingue negli interventi di Protezione Civile in seguito a calamità naturali o disastri.

VdS. Pietro Rossetti

Documento creato il 05/06/2008 (12:56)
Ultima modifica del 10/06/2008 (10:10)

Fortune Cookie...

A confessore, medico e avvocato non tenere il vero celato
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124