INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Giovedì
2 Apr 2020

San Francesco da Paola Eremita e fondatore

Luna: 2 gg dopo
Primo Quarto

L'amore e la tosse non si possono nascondere.
Meteo nel Salento: temp. 13 C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Carnia Alpe Verde
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2004

mostra altre voci

Carnia Alpe Verde

Archivio: Tolmezzo (Ud) il 23 e 24 ottobre 2004

L'edizione 2004 del Progetto Carnia Alpe Verde sarà dedicata a uno dei legumi più presenti nella tradizione culinaria friulana, che in Carnia si presenta con una trentina di varietà locali

Autunno in Carnia: è di scena il fagioloTolmezzo (Ud) il 23 e 24 ottobre 2004

Conosciuto come "la carne dei poveri", per le sue caratteristiche nutrizionali, il fagiolo era uno dei legumi più usati nella cucina di un tempo.
Prodotto in numerose varietà anche in Carnia, negli ultimi anni sta vivendo una nuova primavera. Riscoperto e apprezzato non solo dai più raffinati gourmet, ma anche da dietologi e nutrizionisti, è usato in Friuli soprattutto nelle zuppe in tutte le loro declinazioni (minestra di fagioli, orzo e fagioli, pasta e fagioli), ma si accompagna spesso, nella versione "stufata" o "in umido", anche con la polenta.

Dopo l'edizione 2002, che ha sancito una nuova caratterizzazione dell'iniziativa - dedicata a partire da quell'anno ai prodotti tipici della montagna carnica - il Progetto Carnia Alpe Verde 2004 punta i riflettori sui fagioli, ingrediente che non è mai mancato sulla tavola friulana e che in Carnia conta tutt'oggi fatto veramente eccezionale- una trentina di varietà censite.

La manifestazione

La manifestazione si svolgerà a Tolmezzo (Ud) il 23 e 24 ottobre prossimi.

Il fagiolo

La scelta del fagiolo non è casuale, visto che uno degli obiettivi del Progetto Carnia Alpe Verde è anche quello di mettere a confronto realtà diverse: e il fagiolo è un alimento che ha regnato incontrastato sulle tavole di molte regioni italiane fino al secolo scorso, in una economia prevalentemente rurale.

La panoramica sui fagioli offerta dal Progetto non si limiterà, pertanto, al Friuli Venezia Giulia, ma spazierà anche in altre regioni italiane dove il fagiolo ha giocato un ruolo importante (Veneto, Toscana, Basilicata, Piemonte).

Non solo. Saranno presentati e messi a confronto piatti attinti dalle tradizioni culinarie di paesi di tutto il mondo. Se in Europa, infatti, il fagiolo è conosciuto fin dai tempi dell'Impero romano, in America, soprattutto nell'America del Sud, esso rappresenta un elemento fondamentale, non solo della cucina, ma anche dell'economia di quei paesi. Incisioni millenarie degli Inca (che non conoscevano la scrittura) utilizzano i fagioli (al pari di rette, curve, cerchi, croci) come mezzo di comunicazione, mentre durante l'impero Atzeco enormi quantità di fagioli venivano versate, assieme a mais e cacao, come tributo all'imperatore dalle popolazioni conquistate.

Prima di qualsiasi teoria culinaria, le popolazioni sudamericane hanno compreso, sperimentandola direttamente, l'importanza e la completezza nutritiva dell'abbinamento carboidrati fagioli, che è diventato piatto principe delle diete "povere", ad esempio con il binomio riso - fagioli.

Con la scoperta dell'America, i nuovi fagioli "delle Indie occidentali" sbarcano in Europa, assieme al pomodoro e al mais. Ma la fortuna del fagiolo, che per lo meno era già conosciuto come alimento, è immediata, anche se per tutto il Medioevo e il Rinascimento si perde la distinzione tra "fagioli autoctoni" e "fagioli d'importazione".

Sulle mense dei poveri "al naturale", su quelle dei ricchi "arricchito" di spezie e intingoli, il fagiolo entra comunque con decisione sulle nostre tavole. E assieme al mais diventa, per almeno tre secoli, l'ingrediente di base di un'alimentazione di sussistenza. Nella cucina messicana e brasiliana ancora oggi il fagiolo è l'alimento base, soprattutto dell'economia rurale.

La feijoada è il piatto, a volte unico, che sulla tavola dei messicani e dei brasiliani non manca mai.

Progetto Carnia Alpe Verde

Il 23 e 24 ottobre la piazza centrale di Tolmezzo sarà animata dalla Mostra mercato dei fagioli carnici e dei prodotti tipici della montagna, con musica dal vivo come sottofondo, da degustazioni di piatti a base di fagioli (ospiti d'onore saranno fra gli altri il fagiolo di Lamon del Bellunese, i fagioli Sarconi dalla Basilicata e quelli di Cuneo), dalla Disfida del fagiolo", confronto culinario fra fagioli di diverse regioni d'Italia che chef e allievi di Civiform Scarl di Cividale e Ial di Aviano (scuole alberghiere del Friuli Venezia Giulia) cucineranno secondo ricette prelibate e tipiche, messe a confronto in una simpatica gara del gusto.Salvaguardare risorse e attività

Per favorire una riflessione sull'importanza di salvaguardare risorse e attività, prevalentemente agricole, che hanno favorito lo sviluppo anche delle aree periferiche, si svolgerà nell'ambito di Carnia Alpe Verde 2004, anche un convegno sulla "Conservazione e valorizzazione della risorsa "fagiolo" per l'agricoltura di montagna - Esperienze a confronto", con la presentazione del lavoro pluriennale sui fagioli effettuato in Carnia dall'Ersa del FVG Servizio Ricerca e Sperimentazione e dall'Università degli studi di Udine Dipartimento Scienze Agrarie e Ambientali (23 ottobre, ore 10.00, Municipio di Tolmezzo).

Eventi collaterali

Non mancheranno eventi collaterali: dalla biciclettata lungo le strade che attraversano i paesetti di queste splendide vallate, all'animazione musicale nel pomeriggio del sabato con l'Emma Montanari Group; per i più piccoli animazione per tutta la domenica sul tema del fagiolo, ed inoltre shopping day con negozi aperti e sconti particolari.

Uno spazio a sé sarà infine riservato alla cerimonia della decima edizione del "Premio Carnia Alpe Verde", che sarà assegnato a un personaggio nazionale distintosi particolarmente nella salvaguardia delle tradizioni rurali; a un personaggio friulano impegnato nella valorizzazione dei prodotti tipici locali; a uno specialista di alimentazione.

Al termine degustazione di prodotti tipici regionali abbinati ai vini delle aziende associate al Movimento del Turismo del Vino del Friuli Venezia Giulia.

Menu a tema e pacchetti turistici

Per l'occasione, ristoranti e trattorie della Carnia (ad iniziare da quelli del circuito di Carnia in Tavola) prepareranno un piatto tradizionale a base di fagioli al prezzo fisso di Euro 8,00 e gli alberghi proporranno pacchetti week-end particolari.

Informazioni e prenotazioni: Aiat della Carnia, numero verde 800-249905, fax 800-597905.

Comunicato segnalato da Studio Agorà

Documento creato il 02/11/2004 (15:28)
Ultima modifica del 02/11/2004 (15:28)

Fortune Cookie...

I guai vengono senza chiamarli.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124