INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Mercoledì
17 Lug 2019

Sant' Alessio Mendicante

Luna: Luna Piena

Il pigro è sempre in bisogno.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Le Tavole del Maiale
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2004

mostra altre voci

Le Tavole del Maiale

COMUNICATO STAMPA

Con Le Tavole del Maiale alla scoperta delle suggestioni antiche del terroir friulano.

Coniugare gli antichi sapori della tradizione friulana alla ricerca in cucina per creare un'interessante e originale proposta non solo gastronomica, ma anche di promozione turistica per l'intera provincia di Udine. Tutto questo grazie al maiale, protagonista della manifestazione gastronomica ideata dall'Ascom provinciale di Udine in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e intitolata per l'appunto Le Tavole del Maiale. La rassegna si presenta come una sorpresa per il palato, un invito a riscoprire sapori dimenticati della cucina friulana e inediti abbinamenti con vini autoctoni, tutti giocati sulle mille possibilità di interpretazione che offre il maiale, di cui un primo ghiotto assaggio si è potuto apprezzare nella raffinata serata di presentazione ufficiale tenutasi martedì 2 dicembre, nella coreografica cornice di Villa Gallici Deciani di Montegnacco di Cassacco.

Da sempre e ovunque presente nella tradizione culinaria della provincia udinese, oggi il maiale trova negli insaccati la sua glorificazione, ma un tempo è stato realmente il salvatore alimentare delle passate generazioni friulane. Nell'economia familiare della gente di queste terre, infatti, ha avuto sempre un posto di primo piano: del maiale nulla andava perduto, tutto veniva utilizzato. Così, da alimento tradizionale delle mense friulane (dalle più modeste alle più aristocratiche) oggi il maiale, nelle sue infinite variazioni, è diventato una prelibatezza da gourmet, che caratterizza la ristorazione di queste terre, soprattutto nei freddi mesi autunnali ed invernali.

Le Tavole del Maiale - spiega il Presidente dell'Ascom dr Giovanni Da Pozzo - saranno una festa per il palato dei friulani, che riscopriranno sapori antichi della loro terra, e una gustosa sorpresa per i turisti che potranno conoscere una parte importante della cultura materiale e gastronomica friulana.

La manifestazione - che gode del contributo di Goccia di Carnia - vede coinvolti, a partire da dicembre 2003 fino alla fine di marzo 2004, una ventina fra i più prestigiosi ed emergenti ristoranti del territorio udinese: Ai Celti di Gemona, Ai Cjastinârs di Villa Vicentina, Ai Gelsi di Codroipo, Al Fortino di Cividale, Al Gambero di Palmanova, Al Leon d'Oro di Feletto Umberto, Al Monastero di Cividale, Al Mulin Vieri di Tarcento, Al Mulino di Glaunicco di Camino al Tagliamento, Al Parco di Tavagnacco, Al Picaron di San Daniele, Costantini di Collalto di Tarcento, Da Piera di Martignacco, Dal Diaul di Rivignano, La Tavernetta di Malisana di Torviscosa, Peres di Colloredo di Monte Albano e Al Pappagallo,Alla Tavernetta, Alle Volte e Concordia di Udine.

Per tutto il periodo della manifestazione - che prevede divertenti e succulente serate a tema arricchite da ospiti d'onore scelti tra esperti del mondo della gastronomia, norcini, sommelier e studiosi di storia friulana e tradizioni popolari - i ristoranti proporranno sia un piatto elaborato per l'occasione sia un menu tutto giocato sul tema del maiale: chi degusterà quest'ultimo riceverà in dono un piatto di ceramica bianca a forma di maiale, con il nome del ristorante. Una gradita sorpresa attenderà i commensali più fedeli, che dopo aver collezionato dodici timbri su una divertente tessera creata per l'occasione, avranno in regalo un grande piatto da portata, ovviamente a forma di maiale. Tutti i clienti riceveranno in omaggio un simpatico ricettario, curato da Marina Tagliaferri e Cristina Burcheri e arricchito da curiosità sul maiale e notizie sui ristoranti.

Serate a tema

Le serate a tema inizieranno a partire da gennaio 2004, nei giorni di giovedì e venerdì.

Il primo appuntamento di gennaio è fissato per giovedì 8 Al Fortino di Cividale, per proseguire quindi venerdì 9 Alle Volte di Udine, giovedì 15 Al Gambero di Palmanova, venerdì 16 Al Pappagallo di Udine, giovedì 22 alla Concordia di Udine, venerdì 23 Al Picaron di San Daniele, venerdì 30 da Costantini di Collalto di Tarcento.

A febbraio gli appuntamenti invece sono: giovedì 5 Al Mulin Vieri di Tarcento, venerdì 6 Dal Diaul di Rivignano, giovedì 12 da Peres di Colloredo di Monte Albano, venerdì 13 Al Parco di Tavagnacco, giovedì 19 Al Monastero di Cividale, venerdì 20 Da Piera di Martignacco, giovedì 26 Alla Tavernetta di Udine.

Le serate a tema de Le Tavole del Maiale si concluderanno quindi nel mese di marzo con gli ultimi 6 appuntamenti: giovedì 4 Al Mulino di Glaunicco di Camino al Tagliamento, venerdì 5 Al Leon d'Oro di Feletto Umberto, giovedì 11 Ai Cjastinârs di Villa Vicentina, venerdì 12 Ai Gelsi di Codroipo, giovedì 18 Ai Celti di Gemona, e venerdì 19 La Tavernetta di Malisana di Torviscosa.

Alla ghiotta manifestazione, realizzata con la collaborazione della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Goccia di Carnia, hanno dato il proprio patrocinio l'Arga-Associazione Regionale Giornalisti Agricoli e Agroalimentari del Friuli Venezia Giulia, l'Aset-Associazione Stampa Enogastronomica del Triveneto e la Confraternita della polenta friulana. Alla riuscita della serata di gala hanno contribuito Le Donne del Vino, la famiglia Deciani, Gruppo Panificatori Ascom di Udine, la Fioreria Peverelli, l'Istituto Stringher e Oro Caffè.

Per informazioni: Ascom di Udine, tel. 0432-538749.

Comunicato a cura di Ascom, Udine
Documento creato il 20/03/2004 (17:08)
Ultima modifica del 20/03/2004 (17:08)

Fortune Cookie...

Amico di ventura niente vale e poco dura.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124