INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Sabato
8 Ago 2020

San Domenico di Guzman Sacerdote e fondatore dei Predicatori

Luna: Fra 3 gg
Ultimo Quarto

Gatto non goloso, non prese mai topi.
Meteo nel Salento: temp. 13 C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Nebbiolo Grapes 2004
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2004

mostra altre voci

Nebbiolo Grapes 2004

Comunicato stampa

Illustri relatori, produttori e vini da quattro continenti, giornalisti da tutto il mondo. È il biglietto da visita con il quale si presenta Nebbiolo Grapes 2004, la prima convention internazionale dedicata al vitigno nebbiolo, che si svolgerà in Valtellina il 23, 24 e 25 gennaio prossimi per l'organizzazione del Consorzio Tutela Vini di Valtellina in collaborazione con l'Amministrazione Provinciale di Sondrio. Il nebbiolo, che trae le sue origini dalle vallate alpine della Valtellina e dal Piemonte, considerato tra i cinque, grandi vitigni rossi mondiali, rappresenta una delle grandi sfide enologiche per identità e difficoltà di vinificazione. Il Consorzio Tutela Vini di Valtellina rende omaggio al nebbiolo con un'intensa tre giorni di dibattiti, confronti, incontri e degustazioni tra tecnici, studiosi, viticoltori e amanti del buon vino provenienti da tutto il mondo.

A Sondrio si sono dati appuntamento i grandi protagonisti del mondo vitivinicolo: i viticoltori valtellinesi accoglieranno i colleghi piemontesi e valdostani e i produttori provenienti da quattro continenti.

I vini e le aziende che meglio rappresentano il nebbiolo nel mondo sono stati selezionati dal Consorzio Vini per partecipare al convegno. Per gli Stati Uniti ci saranno aziende di California, Pennsylvania, Oregon e dello stato di Washington, tutta l'Australia vitivinicola sarà rappresentata, dallo stato di Victoria al Nuovo Galles del Sud, dalla parte occidentale a quella meridionale. Saranno presenti il Messico e il Sudafrica, i migliori produttori di Barolo e Barbaresco, i rossi di Valtellina e i vini di Sardegna e Valle d'Aosta.

La giornata di apertura di Nebbiolo Grapes, venerdì 23 gennaio, si caratterizzerà per le due sessioni, la prima viticola, la seconda incentrata su storia, enologia e aspetti sensoriali. Tecnici e docenti universitari degli atenei di Milano, di Torino e di Davis, in California, e della Fondazione Fojanini di Sondrio, moderati dal giornalista Matteo Marenghi, direttore della rivista "Vigna e Vini", approfondiranno gli aspetti genetici ed agronomici.

La sessione del pomeriggio vedrà, nelle vesti di moderatore, Bruno Gambacorta, giornalista che cura per Rai Due la trasmissione "Eat Parade", mentre fra i relatori figurano i nomi illustri di Aldo Vacca, della Cooperativa Produttori del Barbaresco, e di Alberto Zaccone, docente dell'Università del Sacro Cuore di Piacenza.

La sessione si concluderà con una degustazione orizzontale di Sforzato di Valtellina.

Nella giornata di sabato 24 gennaio, a partire dalle 9.30, si svolgerà il convegno centrale che avrà quale moderatore il vicepresidente di Slow Food Giacomo Mojoli.

Nella prima parte verranno presentati i lavori svolti nelle sessioni del giorno precedente, seguiranno gli interventi di produttori e vinificatori di Valtellina, Piemonte, Australia, Stati Uniti e Sudafrica, che metteranno a confronto le diverse esperienze enologiche.

Nel pomeriggio si aprirà il Banco d'Assaggio con oltre 70 aziende di quattro continenti presso le cantine del Museo del Vino che verranno inaugurate per l'occasione. Il Banco d'Assaggio, aperto alla partecipazione di quanti si iscriveranno sul sito internet ufficiale del convegno www.nebbiolograpes.org, oppure presso la segreteria, animato dai sommelier dell'Ais, oltre che dai rappresentanti delle case vinicole, potrà essere visitato anche per tutta la giornata di domenica.

La Valtellina e la sua suggestiva cornice naturale offerta dai terrazzamenti, incastonati sulla costiera delle Alpi Retiche, si apprestano a vivere un evento di portata internazionale, che catalizzerà l'attenzione della stampa specializzata e di tutto il settore vitivinicolo: Sondrio per tre giorni sarà la capitale del nebbiolo.

Comunicato curato dallo Studio Agorà - Cormons (GO)

Documento creato il 18/03/2004 (19:46)
Ultima modifica del 18/03/2004 (19:46)

Fortune Cookie...

Olio, aceto, pepe e sale fan saporito pure uno stivale.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124