INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Martedì
14 Lug 2020

San Camillo de Lellis Sacerdote

Luna: 2 gg dopo
Ultimo Quarto

Nessuno, per quanto accorto, può mettere le mani addosso ai pensieri.
Meteo nel Salento: temp. 13 C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Presepi e Mercatini
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2004

mostra altre voci

Presepi e Mercatini

Un suggestivo percorso

In Friuli Venezia Giulia un suggestivo percorso fra presepi e Mercatini di Natale

Vivere appieno l'atmosfera natalizia e immergersi nel clima festoso che soltanto il Natale sa creare: in Friuli Venezia Giulia per tutto dicembre, dal mare alla montagna, località grandi e piccole allestiscono presepi legati ad antiche tradizioni e organizzano mercatini, dove si possono acquistare prodotti tipici e oggetti di artigianato.

I presepi

In Friuli Venezia Giulia è ancora molto viva la tradizione dei presepi viventi, che animano la notte della Vigilia e il giorno del Natale. Fra i tanti, particolarmente suggestivi sono quelli di Brazzacco, al quale partecipano 120 comparse, per un totale di 300 costumi diversi indossati di volta in volta sulla scena (24, 26 e 27 dicembre) e quello di Barbana, isola della laguna di Grado dove sorge un antico Santuario dedicato alla Madonna, meta di pellegrinaggi (dalla Vigilia di Natale all'Epifania).

Scene della Natività animate da decine di persone anche a Borghi e presepi che si tiene a Sutrio, caratteristico paese della Carnia famoso per la lavorazione del legno, dove decine di presepi di provenienza italiana, austriaca, tedesca, slovena vengono ospitati nei cortili e sotto i loggiati delle antiche case in pietra, in una sorta di percorso sacro tra le vie del paese. Cuore di Borghi e presepi è il grande Presepio di Teno, un'opera eseguita nel corso di ben 30 anni di lavoro dal maestro artigiano Gaudenzio Straulino, che riproduce in miniatura gli usi e i costumi tradizionali del paese, che vengono animati grazie ad una serie di perfetti ingranaggi meccanici (24 dicembre 2004-6 gennaio 2005). Sulle rive dell'Adriatico, anche i campielli e le calli di Grado, fra dicembre e gennaio, si animano di decine di grandi presepi, realizzati da scuole, associazioni, artisti, che fanno a gara per realizzare fantasiose creazioni.

Mini presepi provenienti da tutto il mondo sono esposti a palazzo Elti di Gemona: Quattro centimetri di cielo, questo il titolo della mostra che raccoglie statuine della grandezza massima di 4 cm provenienti dai cinque continenti. Appartengono alla vastissima collezione del parroco della cittadina, don Gastone Candusso, che ogni anno li espone a tema (13 dicembre 2004- gennaio 2005).

Sempre a Gemona, curiosa e divertente è l'iniziativa della scuola elementare Santa Maria degli Angeli, che da qualche anno invita personaggi famosi a dipingere le statuette del presepio. Anche quest'anno, in dicembre e gennaio, saranno esposte migliaia di statuette dipinte da stilisti, giornalisti, personaggi dello spettacolo, della musica e dello sport, come il tenore Luciano Pavarotti, Giorgio Armani, Raffaella Carrà e Laura Pausini, accanto a quelle ideate dai bambini, in un simbolico invito al dialogo, all'ascolto reciproco e alla tolleranza. Dal 24 dicembre 2004 al 30 gennaio 2005, invece, viene allestito nel Duomo della cittadina - simbolo della ricostruzione del Friuli dopo il terremoto del 1976 - un prezioso presepio artistico.

Dalla miniatura ai grandi numeri. Vero presepe da record, infatti, è quello allestito all'aperto ad Ara di Tricesimo. Dal 1976, quando fu allestito in una tenda per infondere speranza ai terremotati, ha richiamato oltre un milione di visitatori: è il più grande del Nordest e fra i più ampi d'Europa, dato che si estende su un'area di 2.500 mq. Un gruppo di volontari, diretti dal parroco del paese, lavora 6 mesi l'anno per allestirlo. Inaugurato la notte di Natale, è visitabile per tutto il mese di gennaio.

Magico è il presepio del lago di Cornino (vicino a Osoppo) che, la notte del 24 dicembre dopo la Messa, viene fatto emergere da un gruppo di sub dalle limpide acque del lago, illuminato da un fascio di luce. Il presepio, poi, galleggia sulla superficie del lago fino al 6 gennaio.

Unica e fuori dal tempo è l'atmosfera che si respira a Poffabro, minuscolo paese della montagna pordenonese, annoverato nella lista dei trenta borghi più belli d'Italia, dove in periodo natalizio decine di presepi appaiono sui davanzali delle case e in ogni nicchia degli antichi vicoli, in una sorta di presepe nel presepe. Divertente è il giro dei presepi in carrozza a Buttrio, nei Colli Orientali, terra di grandi vini.

A Moggio Udinese i presepi diventano occasione per cimentarsi nell'arte, in tutte le sue forme: e così vengono messi in mostra, fra dicembre e gennaio, nella Torre medievale e nelle vetrine del centro del paese decine di presepi realizzate con le tecniche più varie dalla pittura al ricamo, alla scultura.

Da non perdere sono i presepi allestiti nelle chiese di San Gottardo e San Marco di Udine e nelle parrocchie di Feletto Umberto, Orzano, Chiarisacco, Ziracco di Remanzacco e dell'antico borgo di Santa Margherita del Grugno; le mostre di presepi ospitate nella Casa di padre Davide Maria Turoldo a Coderno di Sedegliano, nel Battistero di Aquileia e nel palazzo dell'ex Monte di Pietà di San Daniele; il presepe animato di Perteole e quello di luce a San Giorgio di Nogaro, il presepe rurale di Corgnolo.

Per chi vuole visitare presepi e caratteristici paesi del Friuli centrale, la Provincia di Udine organizza il Giro -Presepi in pullman. Il percorso tocca Moggio Udinese, Gemona del Friuli, San Daniele del Friuli, Qualso di Reana del Rojale, Ara di Tricesimo e viceversa (per informazioni: Pro Loco Moggese, tel.0433 51485).

I Mercatini di Natale

Legati a usanze più recenti, ma non per questo meno suggestivi, sono i Mercatini di Natale che richiamano atmosfere austriache e tedesche - e, infatti, con Austria e Germania il Friuli Venezia Giulia ha condiviso storia, cultura e tradizioni - i sapori del vin brulè e delle mele caramellate.

In montagna, apre il periodo dei Mercatini Villa Santina (27 novembre). Seguono il 5 dicembre quelli di Malborghetto (occasione per assistere nella vicina Tarvisio ad una delle feste più antiche della Regione, la sfilata di San Nicolò e dei Krampus, diavoli dalle grottesche maschere in legno armati di lunghe fiaccole), di Pontebba dal 5 dicembre 2004 al 6 gennaio 2005. L'8 dicembre è la volta di Sauris, a oltre 1400 m di altitudine il Comune più alto del Friuli Venezia Giulia, dove si sono mantenute nei secoli lingua, architetture, tradizioni d'origine tedesca: sulle bancarelle si possono trovare giocattoli in legno, ma anche dolci, miele, conserve, sciroppi e oggetti di artigianato locale. Il 12 e il 13 dicembre ad Arta Terme rivive l'antica tradizione del Mercatino di Santa Lucia, la Santa della luce amata da tutti i bambini, allietato da musica e danze tradizionali.

Mercatini anche in città. Il più antico e sentito è la Fiera di San Nicolò (il vecchio santo con la barba bianca che porta i doni ai bambini buoni la notte del 6 dicembre) che anima Trieste per un'intera settimana, dall' 1 all'8 dicembre. Sempre a Trieste, dal 13 al 24 dicembre viale XX settembre accoglie la Fiera di Natale. Ricco di attrattive è anche il Mercatino di Natale di Udine che con le sue bancarelle piene di oggetti di artigianato locale e di prodotti tipici dell'eno-gastronomia, rallegra piazza Duomo dal 13 al 24 dicembre. A Pordenone il Mercatino di Natale viene allestito in piazza XX settembre dal 27 novembre al 24 dicembre e a Gorizia nelle vie del Centro storico, nei giorni precedenti il Natale.

Altri Mercatini da non perdere sono quelli di Comeglians (6 dicembre), San Daniele del Friuli (11 e 12 dicembre), Rive d'Arcano (12 dicembre), Corno di Rosazzo (11 e 12 dicembre), Aquileia (8 dicembre) e il Mercato di Santa Lucia a Codroipo (7 dicembre), Moggio Udinese (12 dicembre), Ragogna (17 e 18 dicembre) in provincia di Udine; di Muggia (5, 12 e 19 dicembre) in provincia di Trieste; di Aviano (tutti i fine settimana di dicembre), San Vito al Tagliamento (8 dicembre), San Martino al Tagliamento (19 dicembre) e Clauzetto (5 dicembre) nel Pordenonese.

Per informazioni:

Numero Verde Turismo Regione Friuli Venezia Giulia: 800.016044

Comunicato segnalato da Studio Agorà

Documento creato il 06/01/2005 (17:01)
Ultima modifica del 06/01/2005 (17:01)

Fortune Cookie...

E` meglio pace certa che vittoria sperata
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124